concorsi da D e incarichi vari, ognuno balla la propria tarantella incurante del bene della città.
Nessuna gratitudine di De Donatis per Vinciguerra a fronte della conquistata fascia tricolore e dellessere diventato sindaco, né alcuna riconoscenza per il suo alzare la mano in consiglio comunale votando linvotabile o per la candidatura nella lista dei socialisti.
Lobiettivo è sempre più vicino unico mezzo per raggiungerlo è camminare Piano, piano!Il tutto senza prova dappello.(di Alessandro Andrelli) Lo spoglio di lunedì scorso per lelezione del consiglio provinciale resterà alla storia e lascerà, per tempo immemore, Sora senza fiato.Se è vero quanto dichiarato dal medico, la situazione sarebbe davvero grave perché De Donatis avrebbe dato dimostrazione di totale assenza di onestà e dignità politica.Uno s macco senza eguali perché, a spoglio finito, appare chiaro che bonus poletti eredi il dottore sorano è stato l unico della piattaforma di De Donatis a votare se stesso, diventando (suo malgrado!) protagonista dello show più patetico che si ricordi a memoria duomo perché, a Sora.Registra la tua attività.Gestisci i tuoi servizi nellarea dedicata di Italiaonline.I problemi dei cittadini restano impantanati senza soluzione alcuna, mentre ciascun rappresentante del gruppo di governo sarebbe impegnato a coltivare il proprio orticello senza curarsi del bene pubblico.dopo le ridicole conferenze stampa a mo di show da circo, il primo cittadino si gioca lennesima carta e si fa anche intervistare.Zero considerazione anche da parte dei colleghi consiglieri di maggioranza che hanno dimenticato a chi devono il ruolo raggiunto con una manciata ridicola di voti.Sora è rimasta a bocca aperta perché (inutile negarlo!) i numeri sono stati spietati e non hanno lasciato spazio alle giustificazioni.