Avevamo sempre pensato che anche il Crocifisso seicentesco, che abbellisce lingresso della nuova sede della Misericordia, provenisse da casa Cristofanini; ma proprio sfogliando i libri di cassa si trova, in data, una registrazione di spesa, di lire 4,30, per far assistere lammalata Maria detta.
Le lapidi della sede storica La Confraternita di Misericordia sorta in Borgo a Mozzano il 29 novembre estrazione lotto del 22 agosto 1897 ricorda in questo marmo lattivita cristiana del suo primo presidente Clemente de Luca dopo 14 anni di onorata esistenza per unanime consenso e spontaneo contributo di confratelli.
22 marzo ore.00 Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, San Micheletto, Lucca Comune di Lucca in collaborazione con Ezechiele Spettacolo "Viaggio nella rappresentazione della donna nel cinema".Oltre alla Misericordia non dimenticò la sua Oneta, paese nel quale aveva vissuto con i fratelli Carlo, Adriano e la sorella Maria, facendo sempre un apprezzato servizio alla chiesa; a sue spese elettrificò le campane del campanile, di cui, per tanti anni aveva udito.Con il medesimo atto la Cucirini Cantoni Coats comprava unaltra porzione del vecchio cimitero, per ampliare la fabbrica di filati, la cui costruzione del primo lotto, a cui si accedeva da piazza della Stazione, era iniziata nel giugno del 1905, come si apprende dalle memorie.Andrea, Lucca Centro Donna Lucca in collaborazione con Commissione Pari Opportunità del Comune di Lucca.Ogni altro documento è andato perduto per le tante situazioni particolari che hanno giocare a carte scoperte traduci inglese interessato la sede storica della Misericordia di via Roma 25 durante il secondo conflitto mondiale (quando il locale fu usato prima dai tedeschi e poi dagli alleati).Contatto telefonico, numero del centralino.Il prezzo richiesto è di duecentomila lire.Nel 1946 il cavallo costa 125,00 lire e la pulizia 50,00.1,00, a un frate per cantare in coro 1,00 lira, ai frati per.Sono gli anni della costruzione dello sbarramento della diga e della galleria che, dallo sbarramento del Borgo, arriva fino alla centrale di Vinchiana; vi lavorano tantissimi operai e, di sicuro, un ufficio inail a Borgo a Mozzano era utile.Carlo Lencioni dagli albori del vigesimo secolo proposto di san iacopo in borgo a mozzano fu guida ed esempio per sacerdotali virtu in questa sede testimone della sua cristiana ed umana pieta il cuore del sacerdote e del cittadino vuole essere ricordato Borgo a Mozzano.Sin dalla fase iniziale ci fu la volontà di eleggere un consiglio provvisorio, formato da un Priore e da un Cancelliere, con lincarico di realizzare una Commissione per la compilazione di uno Statuto.Aveva lasciato alla Misericordia la sua casa di Piano Rocca, nel caso che sua sorella fosse morta prima di lui.Crocifisso del 1976, proprio nel momento in cui passava sulla gobba del Ponte del Diavolo, danneggiò in maniera significativa la seta, ed anche alcuni tentativi di cura furono peggio del male.Romano, Gioviano, Rocca, Cerreto, Cune e Oneta.In conseguenza di quel sisma, molte abitazioni del nostro territorio collocarono sui muri perimetrali le catene di rinforzo dei muri maestri che si vedono tuttoggi.Al primo Congresso costitutivo di Pistoia, che si tenne il 24 e 25 settembre 1899, la Confraternita del Borgo, appena costituita, risulta presente con delega al Conte Cesare Sardi, Proposto della Misericordia di Lucca, che, in quel congresso costitutivo, fu eletto primo Presidente della Federazione.Testimonianze di queste indebite occupazioni le abbiamo trovate nei libri cassa della Confraternita: alla data del, cè la spesa per il trasporto in camion da Fiumalbo al Borgo a Mozzano della roba di proprietà di questa Misericordia asportata dai tedeschi e, in data 16 dicembre.Il 31 dicembre 1921 si registrano cumulativamente 6 telefonate alla Misericordia di Lucca, spesa 6,00 lire.IN nomine domini, amen, con queste parole, scritte in latino, si apre il primo registro dei verbali della Confraternita, documento fortunatamente pervenuto fino ai giorni nostri.Manca il coraggio di affrontare nuove opportunità e nuovi scenari; così quando, nel 1919, il Commissario roulette deco patisserie Prefettizio, che regge il Comune, offre alla Venerabile Confraternita il servizio di pulizia e vigilanza del Cimitero, il Magistrato, nella seduta del 7 ottobre, delibera allunanimità di non accettare.



A partire dal lambulatorio della sede sociale viene ceduto allO.
Francesco e i locali della casa di via Roma, che fanno parte integrante della nuova struttura, ospitando i dormitori,  i locali di soggiorno e il garage dellambulanza di emergenza.
Jacopo, il 14 marzo del 1897, per volontà unanime dei componenti i comitati cattolici delle Parrocchie di San Jacopo e di San Rocco di Borgo a Mozzano e di quella di San Giovanni Battista di Cerreto.